Intercultura Cem Mondialità, per l'educazione interculturale

Sections

Personal tools

You are here: Pagina principale => Eventi => Perché le religioni a scuola? Competenze, buone pratiche e laicità
[



CSAM
]



[ Missionari Saveriani ]



[ Missione Oggi ]



[ Video Mission ]



[ Libreria dei Popoli ]



[ San Cristo ]



[ Missione giovani ]



[ Missionari Saveriani Italia ]
 

Perché le religioni a scuola? Competenze, buone pratiche e laicità

Document Actions

Ahmed. Il mio vicino di casa.

Il pluralismo religioso è lo scenario abituale della nostra vita quotidiana e sociale. Una condizione normale, per un paese europeo. La scuola italiana, però, per molti motivi, non riesce a prenderne atto, e a rispondervi con efficaci azioni educative.
È evidente, infatti, che le nostre istituzioni educative non sono in grado di far fronte al crescente pluralismo religioso odierno: materia incandescente, certo, soprattutto in stagioni, come l’attuale, di identitarismi e di chiusure reciproche, assai più che di dialogo e di accoglienza.
Il tema è complesso e delicato, ma anche imprescindibile, se assumiamo come cornice quanto sostiene l’Osservatorio nazionale per l’integrazione degli alunni stranieri e l’educazione interculturale del Ministero della Pubblica Istruzione nel documento del 2007.
La via italiana alla scuola interculturale, in cui si parla dell’opportunità «di allargare lo sguardo degli alunni stessi in chiave multireligiosa, consapevoli del pluralismo religioso che caratterizza le nostre società e le nostre istituzioni educative e della rilevanza della dimensione religiosa in ambito interculturale».
Il convegno si propone di rilanciare il dibattito sulle religioni a scuola, sulla falsariga di quella che, a partire da un convegno bresciano di nove anni fa, fu definita l’ora delle religioni, sulla base del metodo Bradford, in una prospettiva a-confessionale e interculturale. >> Scarica volantino [pdf]


MATTINO / ore 9.00-13.00
Presiede Brunetto Salvarani

La prospettiva epistemologica


MARIO MENIN
Introduzione
ENZO PACE
“Extra Ecclesiam nulla lectio”?
Come studiare i fenomeni religiosi in una società ad inedito pluralismo religioso
PAOLO NASO
Scuola e modelli di laicità
ALESSANDRO SAGGIORO
I principi di Toledo: l’Europa chiama.
L’università italiana è in grado di rispondere?
LUCREZIA PEDRALI
Religioni a scuola.
Uno sguardo pedagogico
ALUISI TOSOLINI
Il diritto a conoscere le religioni: comparare scolasticamente i fenomeni religiosi
CARMELINA CHIARA CANTA
Scenari per l’insegnamento della cultura religiosa
 
POMERIGGIO / ore 14.30-18.00
Presiede Gian Mario Gillio

Buone pratiche


FLAVIO PAJER
La scuola della “laicità aperta”: il caso del Québec
GIUSEPPE TACCONI
La discussione sulla religione nelle scuole pubbliche americane
GIUSEPPE LA TORRE
Il caso della Svizzera
GIANGABRIELE VERTOVA
La Bibbia a scuola
ADEL JABBAR
Islam e Corano a scuola
MARIACHIARA GIORDA
“Dio c’è”. Università e religione in termini di buone pratiche
MARCO DAL CORSO, MARIALUISA DAMINI
L’insegnamento delle religioni secondo il metodo cooperativo: inquadramento
teorico e indicazioni didattiche. Il caso Bradford

LETTURA DELLA CARTA DI BRESCIA

Comitato scientifico: p. Mario Menin SX, Paolo Naso, Brunetto Salvarani
Segreteria organizzativa: Michela Paghera

Relatori

Marco Dal Corso
Docente di IRC nella scuola
secondaria di secondo grado
Carmelina Chiara Canta
Docente di sociologia dei processi culturali e comunicativi, Università di Roma Tre
Maria Luisa Damini
Insegnante di scuola secondaria di secondo grado, cultore della materia in Pedagogia generale e sociale, Verona
Gian Mario Gillio
Direttore Confronti, Roma
Maria Chiara Giorda
Docente di Storia delle Religioni, Torino
Adel Jabbar
Sociologo ricercatore dei processi migratori e interculturali, Studio Res, Trento
Giuseppe La Torre
Pastore della Chiesa Riformata nel Sottoceneri (Svizzera)
Mario Menin
Direttore del periodico “Missione Oggi”
Paolo Naso
Giornalista e docente di scienza politica, Università La Sapienza, Roma
Enzo Pace
Docente di sociologia dellereligioni, Università di Padova
Flavio Pajer
Pedagogista, docente di Pedagogia delle religioni, Università Pontificia Salesiana, Roma
Lucrezia Pedrali
Insegnante, condirettrice e responsabile della formazione di CEM Mondialità, Brescia
Alessandro Saggioro
Docente di storia delle religioni, Università La Sapienza, Roma
Brunetto Salvarani
Direttore di CEM Mondialità, docente di Teologia della missione e del dialogo,Facoltà Teologica dell’EmiliaRomagna, Bologna
Giuseppe Tacconi
Docente di didattica generale, Università di Verona
Aluisi Tosolini
Filosofo, pedagogista e dirigente scolastico, Parma
Giangabriele Vertova
Già docente di lettere, Bergamo


Come raggiungerci.
Per raggiungere l’ampio parcheggio del complesso di San Cristo è necessario entrare in Zona a Traffico Limitato (ZTL).
Seguendo il percorso suggerito non si incorre nella sanzione malgrado il segnale rosso di divieto d’accesso alle auto. Occorre necessariamente transitare per Piazza Tebaldo Brusato.
Per chi proviene dall’autostrada: uscire a Brescia Centro; seguire il cartello “Santa Giulia” (Mostra Matisse). Giunti in Piazza Arnaldo, girare dietro al monumento e prendere la seconda via a  destra (Via A. Mario). Raggiunta Piazza T. Brusato, girare attorno e svoltare in Via C. Cattaneo, seguendo l’insegna Missionari Saveriani. Girare alla prima a destra (Via V. Gambara) fino alla Chiesa di San Cristo, entrando nel parcheggio dei Missionari Saveriani.

Per uscire è obbligatorio riprendere via Musei (a destra) e:
Soluzione A: arrivati al bivio, girare a sinistra in via G. Rosa e continuare per via Trieste (la seconda via a sinistra) fino a piazza Arnaldo;
Soluzione B: arrivati al bivio, imboccare via S. Reccagni fino a via G. Mazzini, girando a destra verso la galleria.

Luogo del Convegno: Chiesa di San Cristo - Via Piamarta 9 - Brescia

Possibilità di pranzo in sede a 13,00 euro.

Si prega di comunicare la partecipazione al Convegno
cemsegreteria@saveriani.bs.it - tel. 030.3772780
« Aprile 2012 »
do lu ma me gi ve sa
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
01-04-2012
09:00 - Oi Dialogoi Segni, Suoni e Parole
02-04-2012
Oi Dialogoi Segni, Suoni e Parole
03-04-2012
Oi Dialogoi Segni, Suoni e Parole
04-04-2012
Oi Dialogoi Segni, Suoni e Parole
05-04-2012
Oi Dialogoi Segni, Suoni e Parole
06-04-2012
Oi Dialogoi Segni, Suoni e Parole
07-04-2012
Oi Dialogoi Segni, Suoni e Parole
08-04-2012
Oi Dialogoi Segni, Suoni e Parole
09-04-2012
Oi Dialogoi Segni, Suoni e Parole
10-04-2012
Oi Dialogoi Segni, Suoni e Parole
11-04-2012
Oi Dialogoi Segni, Suoni e Parole
12-04-2012
Oi Dialogoi Segni, Suoni e Parole
13-04-2012
Oi Dialogoi Segni, Suoni e Parole
14-04-2012
Oi Dialogoi Segni, Suoni e Parole
15-04-2012
Oi Dialogoi Segni, Suoni e Parole
16-04-2012
Oi Dialogoi Segni, Suoni e Parole
17-04-2012
Oi Dialogoi Segni, Suoni e Parole
18-04-2012
Oi Dialogoi Segni, Suoni e Parole
19-04-2012
Oi Dialogoi Segni, Suoni e Parole
20-04-2012
Oi Dialogoi Segni, Suoni e Parole
21-04-2012
Oi Dialogoi Segni, Suoni e Parole
22-04-2012
Oi Dialogoi Segni, Suoni e Parole - 21:00
23-04-2012
18:00-20:00 BRUNETTO SALVARANI e GIAMPAOLO ANDERLINI
Cerca nel sito
 
 

CEM Centro educazione alla Mondialità
via Piamarta, 9 - 25121 Brescia - tel +39 030 3772780 - fax +39 030 3772781 - email: cemsegreteria@saveriani.bs.it

siti al TOP