Intercultura Cem Mondialità, per l'educazione interculturale

Sections

Personal tools

You are here: Pagina principale => Recensioni => Mediamondo 01-2010
[



CSAM
]



[ Missionari Saveriani ]



[ Missione Oggi ]



[ Video Mission ]



[ Libreria dei Popoli ]



[ San Cristo ]



[ Missione giovani ]



[ Missionari Saveriani Italia ]
 

Mediamondo 01-2010

Document Actions

Sarah Kaminski e Maria Teresa Milano

Il libro della Shoah. Ogni bambino ha un nome…
Edizioni Sonda, Casale Monferrato (Al) 2009, pp. 192, € 19,00


Il libro della Shoah

 

Negli ultimi anni in Italia, con la crescita di iniziative legate al Giorno della Memoria, si sono sviluppati anche gli studi dei vari aspetti della Shoah, con l’obiettivo di salvaguardarne la memoria e sempre più di coglierne le peculiarità: i bambini nella Shoah è una di queste. Il delicato tema dell’infanzia è stato così affrontato da numerosi storici che hanno colto il bambino non solo come vittima, bensì come una storia e un’identità specifiche. Il libro della Shoah (corredato da un’introduzione di David Grossman e dalle illustrazioni di Valeria De Caterini) propone un’originale raccolta di materiale narrativo, storico, artistico, musicale e didattico finora inedito in Italia sul tema della Shoah vissuta dai bambini.

Oltre ai racconti inediti di Lia Levi, Sulla luna nera un grido, e di Uri Orlev, Il sottomarino, il volume vede la collaborazione di studiosi come Marco Brunazzi, Alberto Cavaglion, rav Roberto Della Rocca, Anna Foa e Brunetto Salvarani, ed è arricchito dalle illustrazioni di Marc Chagall, Emanuele Luzzati, Nerone (Sergio Terzi) e Valeria De Caterini.

La ricostruzione, attraverso testi e immagini, del vissuto dei «bambini nella Shoah» e la presentazione di materiale sui ghetti di Łódź e Terezín, nonché la rievocazione di fatti, ricordi, testimonianze, canzoni e vita quotidiana, offrono al lettore la concretezza del vissuto di allora, l’occasione per interpretare l’oggi e lo spunto per costruire il domani. Questo libro bussa alla porta dei bambini e dei ragazzi ma si rivolge anche a genitori e addetti ai lavori come insegnanti, educatori e bibliotecari, chi frequenta i più giovani e dialoga con loro attraverso i linguaggi della conoscenza e dell’affetto.

Sarah Kaminski, docente di ebraico moderno presso l’Università di Torino e traduttrice, si è specializzata in didattica della Shoah presso la Scuola di Yad Vashem (Gerusalemme). Collabora attivamente con istituti storici e associazioni culturali ed è consulente della rivista di studi ebraici «Keshet».

Maria Teresa Milano, dottore di Ricerca in Ebraistica e musicista, affianca all’attività artistica quella didattica. Ha seguito un corso di perfezionamento su «Musica e Shoah» all’Università di Tel Aviv. Ha curato l’edizione italiana di H. Krasa, Brundibar, Boosey&Hawkes, Berlino 2008, operina composta a Terezín.


INFO e PRENOTAZIONI:

Via Piamarta 9 – 25121 Brescia
Tel. 030.3772780 int. 243 – Fax 030.3772781
E-mail: libreria@saveriani.bs.it

« Novembre 2014 »
do lu ma me gi ve sa
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30            
Cerca nel sito
 
 

CEM Centro educazione alla Mondialità
via Piamarta, 9 - 25121 Brescia - tel +39 030 3772780 - fax +39 030 3772781 - email: cemsegreteria@saveriani.bs.it

siti al TOP